VMC


La dispersione di energia per ricambio dell’aria è uno dei fattori più importanti di inefficienza energetica.

I nostri ambienti domestici e lavorativi hanno bisogno di ricambi d’aria continui per rendere più salubre e ricca di ossigeno l’aria che respiriamo. La prolungata permanenza di persone in ambienti chiusi, infatti, consuma l’ossigeno nell’aria, rendendola viziata e ricca di anidride carbonica.

Aprire le finestre per assicurare ricambio d’aria pregiudica infatti la temperatura interna climatizzata, soprattutto nei mesi invernali, quando l’aria esterna fredda abbatterebbe le temperature esterne rendendo energeticamente inefficiente il sistema.

La soluzione a questo problema è dato dall’utilizzo della Ventilazione Meccanica Controllata che mediante ventilatori aspira aria esterna pulita ed ossigenata, ma fredda, e la spinge negli ambienti. Contemporaneamente, mediante una tubazione parallela, viene aspirata aria interna viziata , ma calda. Uno scambiatore di calore preleva il calore dall’aria interna calda e lo trasmette all’aria che viene prelevata fredda dall’esterno, prima che venga immessa nell’ambiente. Un filtro ad alta capacità di filtraggio evita l’ingresso di pulviscolo, polline e altri particolati sospesi nell’aria.

L’utilizzo di un sistema VMC per mette di recuperare fino al il 95% del calore dell’aria in uscita.